TUTTO, MA PROPRIO TUTTO SUI PANNOLINI


Pannolini... il costo non è indifferente
Come risparmiare?

Elisa, gemella di Luca e figlia di Barbara S.

Il MOVIMENTO CONSUMATORI (la sede nazionale si trova a Roma-06.4880053 - info@movimentoconsumatori.it ) riconosce nei Gruppi d'Acquisto (GA) una modalità di autorganizzazione dei consumatori in totale sintonia con le proprie finalità associative e pertanto, attraverso le proprie Sezioni e coordinamenti Regionali, ne promuove la costituzione, favorendone le attività e il coordinamento tematico. In questa pagina le città in cui sono presenti Gruppi d'Acquisto di prodotti per neonati (latte in polvere, pannolini, omogeneizzati).

I pannolini della Coop... Un vero successo! (http://www.e-coop.it )

I pannolini FIPPI (Fabbrica Italiana Pannolini) -  sito www.fippi.com:  dice Michelle, dic 2007: "il costo allo spaccio sono 8.90 per 50 pannolini misura 8-18kg". Recentemente, oltre alla sede di Pero, sono stati aperti 3 spacci Fippi by Pillo in altrettante città italiane (Sito www.babyhousegroup.it) . Ecco dove trovarli:

  1. Pero (MI) via Keplero, 19 (Telefono 02/3538405 - Fax 02/3580855)
  2. Torino, c.so Vercelli, 111 (Telefono 011/2409425 - Fax 011/2358268) Orari: Lunedì mattina chiuso - Lunedì pomeriggio 15.00-19.00 - da Martedi a Sabato 8.30-12.30 / 15.00-19.00
  3. Cassina Nuova di Bollate (MI), Via Como,2 ang. Via San Bernardo - tel. 02.33262236. Orari: Lunedì chiuso. Da Martedì a Venerdì 9.00-12.30 / 15.00-19.00. Sabato 9.00-12.30 15.00-19.30
  4. San Martino Siccomario (PV), Via Madonna,17 (Il punto vendita è posizionato dietro il Centro Commerciale BENNET ). Tel. 0382.498591 Orari: Lunedì chiuso. Da Martedì a Venerdì 9.30-12.30 / 15.00-19.00. Sabato orario continuato 9.30-19.30
I pannolini FIPPI si possono acquistare anche da CIRIPA' STORE - Via Martiri di Cefalonia, 21 - 20090 Opera (MI) - Telefono 02-57600590 - Sito: www.ciripa.it (convenzionato con la ns. associazione, sconti per i soci)

News, aprile 2008
- La referente del Lazio dell'Associazione Il Mondo dei Gemelli (AntoC) ci scrive: "Hanno aperto uno spaccio di pannolini Fippi a Roma, Via Sandro Penna 13 - zona centro commerciale Torvergata: si trovano pannolini ed altri articoli per l'igiene dei bambini. Un esempio? 42 pannolini 4° misura ad euro 7,00"

 I pannolini PILLO. I rivenditori è sono outlet del pannolino (che lavorano anche su spedizione) si chiamano 

Acquistare all'estero: Nel sito tedesco  www.flaschenmilch.de si trovano i pannolini la confezione da 100 pezzi kg. 12/18 con spedizione costa € 30.00 (sono di cotone tipo Huggies) nello stesso sito se siete patiti per la weleda crema alla calendula bisogna aspettarla ma sempre con la spedizione viene a costare € 5.40 (in Italia ad esempio nel negozio alle gru di erboristeria mi sembra che costi € 8.00) (Nicoletta)

PROMOZIONE: i pannolini "Up&Go" inviano un campione gratuito!
Vai alla pagina: http://www.up-go.it/Libero/Templates/Products/ProductsOrder.aspx?id=4192

Il sito di e-commerce della Farmacia Demeo http://www.farmaciademeo.it/demeo/ . Ci dice Elisa: "è fantastico si risparmia su tutto (pannolini, omogeneizzati, latte, etc.) facendo il paragone dei prezzi dove vado io di solito su una spesa di 205 € ne ho risparmiati 107. Fate voi... su 25 pacchi di pannolini ho risparmiato 97,50 €. Ne vale la pena."

I pannolini Schleker (vedere sito web www.schleker.com ). Ci dice Babyone, 7 dicembre 2007: "Ciao a tutti! Io i pannolini li prendo alla Schlecker (catena tedesca), si trovano tantissimi punti nel nord iIalia, li pago 6,49 il pacco da 38 o 40 (non mi ricordo) e sono fantastici; hanno le bande laterali che si allungano quindi non fanno come i Pampers che arrivati ad certo punto non stanno più anche se la mutandina sarenne ancora giusta di taglia, perchè lo sappiamo che la panzotta dei bimbi è ciccia. Assomigliano molto agli Huggies ma secondo me sono meglio perchè più morbidi!"

Per i soci della nostra Associazione: potete avere informazioni sulla possibilità di ottenere buoni sconto da una grande marca, cliccando su questo link del nostro forum (Stanza riservata ai soci): http://www.ilmondodeigemelli.org/cms/index.php?option=com_smf&Itemid=88&topic=8220.0

Pannolini: quali?
le opinioni dei genitori
 

 
Clara, figlia di Lucrezia1964, a 3 mesi

(Scambio avvenuto nel gennaio 2007):

Barby: Qualcuno di voi ha per caso usato pannolini che non siano Pampers sin da quando i bimbi erano piccoli?

Mathi: IOOOOOO mai usato Pampers: Huggies, e altre marche meno costose ma sempre di cotone.

Carla71: Anch'io, soprattutto quelli di marca Coop.

EleAle2004: Io quoto quelli del Lidl, sono identici ai Pampers Premiums e costano la metà!!!!!

Da82: Davveroooooooooo?  io uso i Premiums ma li metto solo la notte perchè mi dan l'idea che siano più comodi e traspiranti.....durante il giorno....Huggies Superflex o pannolini della GS."

Millipippy: Io quelli della Fippi, che allo spaccio di Pero (MI), in fabbrica, costano meno della metà, altrimenti io li trovo anche marchiati dìperdì a metà prezzo rispetto ai Pampers.

Serena: Io nel primo anno Pampers o Huggins a seconda delle offerte, Davide "strabordava" su quelli di altre marche, adesso che lo mette solo di notte e non sempre bagna vanno benone i Coop.

Barbara1973: In genere approfitto delle offerte. Ma mi trovo bene anche con quelli della AS (marchio Schlecker)

Leo75: anch'io ho provato i pannolini Coop e mi sono trovata bene, anche se i culetti dei miei pargoli preferiscono i Pampers.

Daddy: Per chi abita a Milano segnalo questo posto: MEK Italia, via ornato 140. Pannolini Mister Baby da gennaio/07 con aumento al costo di 5 euro x 26 pannolini. noi li abbiamo usati sin dal primo giorno a casa e vanno benissimo.

Valentina: Io uso anche i Lidl e Huggis che a venti km da casa mi costano 9,99 i 56 pz. e faccio le mega scorte quando ci sono le offerte. Onestamente non ho notato grandi differenze tra le marche, quindi si cerca di risparmiare visto che vanno via come il pane.

Altri scambi interessanti:

Francesca (2005): io ho provato di tutto per i piccolini, cercando di spendere un pochino meno perchè alcune marche prestigiose sono inavvicinabili, specialmente per chi deve acquistarne una bella  quantità. Addirittura andavo in uno spaccio della Pampers ed i prezzi erano sicuramente più convenienti, ma i piccoli avevano sempre qualche eritema proprio sull'elastico che si poggiava in vita, una mia amica mi ha suggerito i Pannolini del Lidl,  economici e lei aveva lo stesso problema di eritema, ma con questi era scomparso, io li ho acquistati e devo dire che come il rapporto qualità - prezzo è  li uso già da un paio di mesi ma non sò dirti bene se hanno taglie piccoline, comunque tienili in considerazione perchè costano proprio poco e sono ottimi. 

Claudia C. (2005):  Io sono 4 anni che mi rifornisco regolarmente da Fippi: il pacco da 42 pannolini (formato supermercato) taglia 12/25 costa € 8,00, gli altri non so. Quest'estato ho anche provato quelli a mutandina che assorbono decisamente meno di quelli normali, cioè per le bimbe (2 anni e mezzo) non sono sufficienti. Comunque la qualità è ottima ed è migliorata decisamente con il tempo, la Fippi, inoltre, produce i pannolini marca Carrefour, che vengono venduti ad un prezzo leggeremente superiore circa € 9 al pacco. Per quanto riguarda i pannoli della Lidl, sono buoni ma non quanto quelli della Fippi, che costano comunque meno.

Nancy (2003): "Noi usiamo gli Huggies (ex Lines), non saranno i migliori ma hanno un buon rapporto qualità-prezzo. Con Vittorio abbiamo usato i Pampers, che credo siano i migliori in assoluto, ma con due da qualche parte bisogna pur risparmiare."

Baby bis (2003): "C'è un'azienda che si chiama FIPPI (Fabbrica Italiana Pannolini) - Via Keplero, 19 - Pero - Milano (Telefono 02/3538405 - Fax 02/3580855), sito: www.fippi.com. Qui i pannolini costano veramente pochissimo"

Papy61 (2003): "Vicino a casa mia (vivo a Verona) hanno aperto uno dei negozi della catena SCHLECKER dove vendono pannolini in confezioni da 54 o 48 tipo premium con il nome AS SANFT. Sono tipo tedesco e VERAMENTE fantastici, sia in tenuta "liquida" che "solida". Come prezzo sono meno cari dei Pampers. La ditta produttrice è la SCHLECKER S.R.L. Via Palladio, 62- 33010 Tavagnacco (Udine) - Telefono 0432/576629- Fax 0432/576601, sito: http://it.schlecker.com/"

Myriam (2003): "Forse non è la soluzione che cercate, però io uso i pannolini di stoffa (quelli della kooshie, con mutandina incorporata). Reggono quanto i Pampers, sono sicuramente anti-culetti rossi e sono veramente economici. Il mantenimento è minimo (1 lavatrice ogni 2 giorni) e non grava poi moltissimo sulle 2000 cose da fare con i gemelli. Abbiamo calcolato di aver già ripreso il costo almeno 1,5 volte in 9 mesi di vita delle cucciole, peccato non averci pensato con Mirko!!! Sinceramente io mi trovo molto bene, i kooshies sono "tutto in uno" come quelli usa e getta quindi non devi mettere "strati" di stoffa uno sull'altro... Per il lavaggio io metto tutto in un secchio in terrazza, dopo aver gettato le cose solide, e ogni 2 giorni faccio una lavatrice a 60 gradi. Questa operazione e lo stendere poi i pannolini mi porta via si e no 20 minuti, quindi non tanto. Per quanto riguarda il consumo siamo sicuramente con costi inferiori ai normali pannolini (con 500 lire che costa 1 Pampers faccio una lavatrice!!) sia per noi, che per la produzione, quindi alla base c'è anche una scelta ecologica... Certo - rispetto all'usa e getta - c'è un po' di lavoro in più... se vai fuori ti devi munire di "sacchetto per il riciclaggio" e - se mi capita di cambiarle ai giardini - oramai ho uno standard di risposte... "Sì sono gemelli, non sono maschio e femmina, ma due femmine, sì uso i pannolini di stoffa per motivi ecologici ed economici, sì le allatto ancora io" fanno tutti le stesse domande!!"

Cristina V. (2003): "Io ho scoperto i pannolini "I tesori dell'Arca", li acquisto in un supermercato del circuito Superal! Mi trovo molto bene, peccato che li ho scoperti solo da poco!"

Anna G. (2003): "Le mie gemelline hanno ormai un anno e mezzo. Sono perciò supercollaudati i pannolini Lidl che ho usato fin dall'inizio. Il rapporto qualità/prezzo è ottimo."

Elisa (2003): "il sito della Farmacia Demeo è fantastico si risparmia su tutto (pannolini, omogeneizzati, latte, etc.) http://www.farmaciademeo.it/demeo/ , facendo il paragone dei prezzi dove vado io di solito su una spesa di 205 € ne ho risparmiati 107. Ne vale la pena." 

A proposito di pannolini ecologici...


Stefano, figlio di Lucrezia1964

(scambio avvenuto nell'agosto 2006):

Rizzo: Ciao a tutti! Sono alle prese con gli acquisti e l'organizzazione della cameretta; io e mio marito stavamo valutando la possibilità di usare pannolini di cotone lavabili (ci sono passati sotto gli occhi quelli della "Bambinomio"), sia per un discorso di salute (meno irritazione ai sederini), di risparmio economico e di rispetto dell'ambiente.
Qualcuno di voi li usa? Come vi trovate? Mi elencate i pro e i contro per favore?
Credo sia utilissimo sapere da chi li usa come si trova, visto che oramai come prodotto, erano un po' usciti dal nostro modo di pensare...

Sabrina: Ricordo che Raffina si era informata, spinta dalle motivazioni che elenchi tu, ma credo li abbia alla fine scartati.

Claudio:
Non so che dirti però pensa quanti pannolini dovrai lavare in lavatrice o a mano. Non lo so se alla fine sia una scelta conveniente o meno.

Cristina V.:
questa è l'esperienza di una vecchia utente, Myriam, che ne era entusiasta:

Primo messaggio: Io uso i pannolini di stoffa (quelli della kooshie, con mutandina incorporata). Reggono quanto i pampers, sono sicuramente anti-culetti rossi e sono veramente economici. Il mantenimento è minimo (1 lavatrice ogni 2 gg) e non grava poi moltissimo sulle 2000 cose da fare con  i gemelli. Abbiamo calcolato di aver già ripreso il costo almeno 1,5 volte in 9 mesi di vita delle cucciole, peccato non averci pensato con Mirko!!!

Secondo messaggio: Pannolini di stoffa: comodi o scomodi?
Sinceramente io mi trovo molto bene, i kooshies sono "tutto in uno" come quelli usa e getta quindi non dvi mettere "strati" di stoffa uno sull'altro... Per il lavaggio io metto tutto in un secchio in terrazza, dopo aver gettato le cose solide, e ogni 2 gg faccio una lavatrice a 60 gradi. questa operazione e lo stendere poi i pannolini mi porta via si e no 20 minuti, quindi non tanto..
Per quanto riguarda il consumo siamo sicuramente con costi inferiori ai normali pannolini (con 500 lire che costa 1 Pampers faccio 1 lavatrice!!) sia per noi, che per la produzione, quindi alla base c'è anche una scelta ecologica..
Certo rispetto all'usa e getta c'è un po' di lavoro in più... se vai fuori ti devi munire di "sacchetto per il riciclaggio" e se mi capita di cambiarle ai giardini oramai ho uno standard di risposte... "si sono gemelli, non sono M e F ma 2 F, si uso i pannolini di stoffa per motivi ecologici ed economici, si le allatto ancora io" fanno tutti le stesse domande!!

Rizzo: grazie a tutti. Anch'io prima di informarmi pensavo fossero delle "ciofeche" e che comunque lavare quel tipo di sporco non fosse il massimo dell'igiene!! Poi mi sono informata e si è aperto un mondo nuovo... per intenderci non sono mica fatti come quelli che usavano le nostre nonne...!!!!! Sì, altrimenti ti saluto....!!!  Hanno una mutandina di tessuto diciamo tecnico, il pannolo che va inserito nella mutandina è fatto di vari strati di garza di cotone, e poi c'è un "liner", cioè una sottile garza di cotone che viene applicata sopra al pannolino e serve a filtrare il grosso, (la quale si può buttare anche nel WC perché è costituita da un sottilissimo strato biodegradabile al 100%).  Quindi quando cambi il pannolino, la mutandina rimane quella (a meno che non ci sia stata una fuoriusciuta..allora si lava e se ne prende una pulita), il pannolino va messo da lavare (in lavatrice a 60° con un po' di Napisan, insieme ad altri pannoli sporchi) e il liner, con il "grosso" va buttato via. Esiste un set che si chiama "dalla nascita al vasino" che contiene l'occorrente per i primi tre anni di vita del piccolo, in pratica 24 pannoli prima misura, 24 seconda misura, delle mutandine di varie misure e dei liner. Con questo kit, fatto per un bimbo, fai una lavatrice ogni due giorni circa, e hai di nuovo la tua scorta da parte...Il bello è che se ci sono due bimbi, come nel nostro caso, non è che devi comprare due kit...no, basta qualche mutandina in più e magari qualche pannolo che compri solo nel momento che ti accorgi che potrebbe servire...Un bel risparmio! Non voglio diventare la promoter dei pannolini lavabili (chi è interessato può guardare il sito www.igodistribution.it clikkando sulla marca "Bambinomio"), ma sinceramente credo che siano furbi!
Io ne prenderò uno (composto da mutandina, pannolo e liner di garza) e proverò a fare qualche prova di "sporcaggio e lavaggio.....", prima di acquistare il kit. I benefici sembrano tanti: non più irritazioni sul culetto da pannolo, risparmio economico familiare e di smaltimento rifiuti, e ultimo in ordine ma non d'importanza... RISPETTO PER L'AMBIENTE).

Nicoletta: Non ne dubito ci guadagna anche l'ambiente... però quando sei fuori e fa la cacca che fai?  te lo porti in giro in un sacchettino?   Per risparmiare devi lavarli a mano perché la lavatrice consuma..... se ce la fai ad usarli sei brava.

Margherita: Se volete rispettare l'ambiente, evitare le irritazioni al culetto e non affaticarvi coi lavaggi esistono anche i pannolini ecologici monouso MoltexEco, non sbiancati con cloro e diossina (come tutti gli altri invece) e costituiti da filtri assorbenti completamente naturali.  L'unico problemino è che costano come i Pampers (se li ordini in internet, e un paio di euro in più se li compri in un negozio biologico...).  Noi li compriamo da quando ne ho scoperto l'esistenza (da fine maggio) e devo dire che svolgono il loro compito perfettamente e ovviamente non ho più bisogno di mettere cremine protettive per i culetti.

Rizzo: Mah, ancora mi ci devo trovare nella situazione.... ma immagino che, quando sono in giro metto il pannolino in un sacchettino e lo chiudo bene... che sarà mai?? e quando sarò in ferie, due settimane all'anno, probabilmente userò gli usa e getta... a meno che non sia presente la lavatrice. Comunque preciso che "il grosso" contenuto nel sottilissimo linen di garza, al momento del cambio viene buttato; dove? se si ha la possibilità in un WC (il linen è 100% biodegradabile e sottile meno della carta igienica) o in un cassonetto... per le lavatrici abbiamo fatto un conto che con una lavatrice "a pieno" ne lavi circa 20 o più spendendo in tutto circa 500 delle vecchie lire (un solo Pampers costa di più!);  la lavatrice la fai ogni due giorni circa e ...mi sembra non vada a gravare molto sul numero delle lavatrici che comunque già si devono fare (una mia amica che ha solo un bimbo mi ha detto che la sua lavatrice continuamente lava.. tutti i giorni....) per quanto riguarda gli ecologici usa e getta... beh, mi sembra non ci sia la stessa convenienza... e purtroppo devo farci i conti... Grazie per i suggerimenti e consigli che mi avete dato frutto della vostra esperienza .... forse mi sto illudendo che possano funzionare, ma così a istinto credo che sia un prodotto valido sotto molti punti di vista... vedremo!

Michelle: Io comprai un kushies di prova, e tra il costo del pannolino e la spedizione ho speso una cifra. Il pannolino è ancora lì come quando l'ho comprato.

Silvia:
Ti consiglierei di non comprarli perché se calcoli che devi cambiarli dalle 6 alle 8 volte (e anche di più nei periodi di crisi) vuol dire che ogni giorno devi lavare dai 12 ai 16 pannolini  e se li lavi in lavatrice addio risparmio e se li lavi a mano ti ci vuole tanto tempo,  tempo che che quando nasceranno i piccoletti ti garantisco ti servirà per dormire o per rilassarti un attimo!!!!!!!!!!! E poi adesso che andiamo verso l'inverno ai panni ci vuole molto tempo ad asciugare quindi di pannolini lavabili ne vanno un infinità............

Rizzo: Se leggete bene i miei post precedenti ci sono già le risposte alle vs. domande, oppure per chi fosse interessato c’è il sito della “Bambinomio” da vedere: www.bambinomio.com.  Per quanto riguarda il n° delle lavatrici da fare, come ho già scritto qui sopra, nel kit “nascita-vasino” o nel “nappy set” c’è un num sufficiente di pannolini da consentire una lavatrice ogni 2 giorni circa, lavatrice che si farà a “pieno carico” mettendo i 20 e più pannoli sporchi a lavare in una volta sola, al costo di un pampers.  I pannoli Bambinomio si trovano ormai nei negozi specializzati di tutte le città, senza andare su internet che ti fanno pagare le spese di spedizione. Quello di prova è costato 17 euro (pannolo più mutandina più liner). Per quanto riguarda la difficoltà di asciugatura in inverno, tenete conto che il pannolo al sole si asciuga in meno di 20 min, dunque in inverno se si mette lo stenditoio c/o un termo probabilmente…cosa occorrerà tutta una notte??? (a stare larghi)…e per il tempo “perso”…è quello che serve per riempire e svuotare e stendere una lavatrice ogni 2 giorni , dieci minuti circa….credo che dieci minuti si possano trovare, se non li trovo io.. li trova mio marito…o qualche aiuto che ogni tanto circolerà in casa… Eppoi ci pensate: se dovessi rimanere incinta un’altra volta ho già tutti i pannolini belli che pronti!!! Gran risparmio! So che è molto più rapido l'usa e getta ma a conti fatti, tenendo conto di tutti i risvolti, ritengo i lavabili più indicati.

Giovanna: Ma come? L'usa e getta, la plastica, i pannolini fantaassorbenti (anche quelli da donna e per incontinenti) e via dicendo... sono conquiste dei tempi moderni. Ho capito, voi avete proprio voglia di martirio. E poi sarà vero che si inquina di meno? Con tutte quelle lavatrici in più, il detersivo e via dicendo.

Lucia:
Mia cugina con un bambino solo era partita tutta gasata e felice....dopo 2 mesi è passata ai pannolini normali. Alla fine doveva prelavarli a mano perché altrimenti la lavatrice diventava inutilizzabile per lavaggi normali e poi rimanevano lo stesso marroncini....  Secondo me se volete proprio farvi male allora stendetevi sul divano e divorate chili e chili di nutella e patatine.

Silvia:
Un pannolino da lavare che rimane li per 2 giorni mi sa che puzzi un po', figuriamo tutti i pannolini dei 2 giorni! In quanto a stenderlo sul termo, ricordati che non avrai solo quello da stenderci sopra ma anche bavaglioli, tutine calzini ecc. tutta roba che in inverno fa molta fatica ad asciugare..... comunque se sei così convinta fai benissimo a comprarli.

Rizzo: Cari tutti,io non voglio convincere nessuno e tanto meno me stessa... anzi sto valutando proprio tutto credetemi, pannolini usa e getta da comprare in internet (quelli tedeschi), pannolini usa e getta in offerta...
Silvia: i pannoli non li appoggio sul termo, li metto su uno stendino con tutta l'altra roba lavata vicino ad un termo, o di giorno o di notte, come sarà più comodo.... Come giustamente osservavi anche tu ci si ritrova a lavare anche altra roba, vale a dire bavaglini, vestitini ecc... quindi l'aggravio di carico di lavoro non è poi così consistente su quello in corso. Comprando qualche pannolo in più, la lavatrice si riesce a fare anche ogni 3-4 giorni.. e per la puzza? tutto in un secchio fuori in balcone... eppoi diciamocelo, non puzzano forse orrendamente anche gli usa e getta (e forse anche di più!), considerato che la cacchina rimane tutta sul pannolo? (per questo infatti hanno inventato IL SANGENIC!) ...la cacchina, invece nei lavabili viene perlopiù buttata con il liner nel WC... concordo allora a dire che: puzzano entrambi!!!  triste verità!

Lucia: La differenza è che gli usa e getta io li ingabbio nei sacchetti che al supermercato danno per frutta e verdura e dopo ogni cambio giù nel bidone condominiale.....

Giovanna:
Io ho comprato il bidone per pannolini della angel care a totale tenuta di puzzo.

Sabrina: Le gengive della mia prole mai hanno avuto l'onta di venire a contatto con un omogeneizzato, tutto è stato amorevolmente lavato/tritato/sbucciato/grattugiato con le mie sante manine.
La pelle delicata del culetto di qualcun altro sarà stata devotamente lavata e aspersa di creme e unguenti dalle 8 alle 12 volte al giorno, perché amoredimammaanchesenonhaifattopipìioticambiolostessoquestopannolinobruttoesporco.
Per altri ancora l'amore è essere sempre pulito, stirato e vestito in nuance.
Ognuna di noi ha speso tempo in occupazioni figliesche (o accessorie) che al resto sembrano nel migliore dei casi inutili orpelli, quando non segni di palese insanità.
Quello che reputo fondamentale è piuttosto quella di perseguire una e solo una attività.
Quindi:
Pannolini ecologici: si
Pannolini ecologici + aspersione di culetto ogni 3 ore: pericoloso
Pannolini ecologici + aspersione di culetto + cibo con le manine sante: estremamente pericoloso
Pannolini ecologici + aspersione di culetto + cibo con le manine sante + stiraggio continuo e vestiti in nuances: suicidio

Rizzo: sono perfettamente d'accordo! 
Un altro punto a favore degli ecologici lavabili: non usi più quintalate di cremine lenitive e antiarrossamento (risparmio di tempo e di denaro) e risparmi pure sulla tassa dei rifiuti... sapete che si pagherà quello che si produce a peso, vero? Qui in Emilia, come in tante altre regioni, è un sistema che si sta già sperimentando e... a quanto pare funziona... ognuno scelga quello che è meglio per sé!

Emma: Io trovo fantastica la tua scelta purtroppo non si trovavano in Italia all'epoca ora le mie sono senza pannolino dalla primavera scorsa (sono state brave)! L'unico modo per me di risparmiare è stato metterle sul vasino dopo i pasti dall'età di 6 mesi. Dopo 10 giorni hanno capito e al quel punto ho usato solo 6/8 pannolini al giorno in due . Sono rimasta molto soddisfatta e anche loro perché così si svuotavano di più e solo 1 o 2 volte al giorno. Certo è stata una gran fatica anche perché ero sempre sola e a quel età non stavano neanche sedute da sole! Ma ne valeva la pena.  E' stato tradotto un libro su questo argomento da poco.

Nicoletta:
Ma invece dei pannolini di cotone lavabili perché non usate i pannolini usa e getta ma al 100% biodegradabili??? 

Silvia77: io li prendo già, ma alterno con gli altri standard perché gli ecologici li ho trovati solo in un negozio non proprio vicino a casa mia, e non sempre riesco ad andarci per fare scorta... poi quando al supermercato sotto casa vedo le mega offerte dei pampers, per quanto mi si stringa il cuore non riesco a resistere (anche il portafoglio reclama..)... fortunatamente i miei fanno la cacca e spesso anche la pipì nel vasino, quindi cambio solo 3-4 pannolini al giorno (per figlio, ovviamente)...  però ero ugualmente curiosa di sentire l'esperienza di rizzo, perché mia cugina ha da poco partorito e sta pensando di comprare anche lei i pannolini lavabili...

Nicoletta: guarda cosa ho trovato.... non è un pannolino usa e getta, non è un pannolino di stoffa....bensì una mutandina dove al suo interno metti un pannolino biodegradabile che puoi buttare nel wc.
http://www.gdiapers.com/home  c'è il video.

Lucia: Ho visto il video... ma immagina fare una cosa così con un patello sporco di cacca. 
Non è così facile come la fanno loro!!!!!
Non so voi ma le mie ne hanno sempre fatta una quantità industriale.
Diciamo che la vedo più praticabile come strada per bimbi stitici.

Alcuni siti che vendono on-line pannolini ecologici:

http://www.ipiccolissimi.it/ (convenzionato con la ns. associazione, sconti per i soci)
http://www.bellicomeilsole.it 
(convenzionato con la ns. associazione, sconti per i soci)
http://www.newbabyberry.com/
http://www.quibio.it/
http://www.lotties.it/

Pannolini per bambini prematuri e piccolissimi: confronto tra genitori


Filippo e Gianmaria, figli di Tittina

(Scambio avvenuto a Giugno 2007)

Pibias: Mi sapete indicare che marca produce pannolini per bimbi prematuri....? Qui a Mestre non trovo negozi che li vendano... Grazie.

MonicaGiovi: è la stessa domanda che feci io in neonatologia, dove usavano la misura 0 dei Pampers. Mi risposero che quella misura viene fornita solo agli ospedali e non si trova in commercio. Mi ricordo che allora cercai qualcosa in internet e trovai questo sito: http://www.ipiccolissimi.it/root/scheda_prodotto.php?cat=1&tipologia=1&idProdotto=173&idMacro=31&idMicro=296

(N.d.A.: I Piccolissimi è convenzionato con la ns. associazione e offre sconti ai nostri soci! leggi nella sezione "Associazione"!)

Poi al momento della dimissione tutti e 3 i miei piccoli superavano (anche se di poco) i 2 chili e il problema non si pose. Se mi ricordo bene la tua piccola pesa oltre 2 chili, perciò le dovrebbero andar bene i Pampers Newborn, misura 1. Prova con un pacco.

Delfina: Sì, anche per le mie piccole all'ospedale usavano i Pampers 0. Comunque all'uscita gli ho messo il n° 1 e anche se a Chiara che era solo 1950 grammi, stavano un po grandi, è bastato poco per crescere!!!!

Francesca75: Anche io ho usato sempre i Pampers New Born misura 1 (quelli col pacco giallo) e li trovavo dappertutto, dal supermercato a "Io bimbo". Non ho mai avuto problemi e loro anche ad 1.900 ci stavano benissimo e mai fuoriscite strane!

Amcc: Io ho usato da subito i Chicco 2 - 5 kg sebbene siamo uscite dall'ospedale con Clarissa che pesava 1.900 e Cecilia 1.800... mai nessun problema di fuoriuscite!

Ciarly1: il mio Davide pesava circa 2 kg quando l'ho portato a casa e usavo i Pampers 1 Newborn confezione gialla, li trovavo al supermercato.

Millypippi: In ospedale avevano i pampers micro che però credo abbiano solo gli ospedali. E poi tanto a Filippo gli andavano comunque "ascellari". I miei hanno sempre messo la taglia 1 della pampers una volta usciti dalla TIN, quindi sui 2 kg.

Simona73: In ospedale un'infermiera della TIN gentilissima mi ha fatto notare un numero di telefono di Pescara sulla confezione dei Pampers micro che usavano in ospedale e che non si trovano in commercio. Mi ha detto di telefonare; l'ho fatto, mi hanno chiesto pochi dati sulle bimbe e su come avevo saputo di questa possibilità e mi hanno mandato a casa 4 confezioni per ognuna di questi Pampers. Le mie sono venute a casa che non erano ancora 2 kg..... Cercando sulla rubrica ho trovato il numero: 0854552273.

Fra74: Adesso (luglio 2008) si dovrebbero trovare in tutti i negozi e centri commerciali: io li ho visti all'Auchan i pampers micro.

Lucrezia1964: Sui 2 chili come i miei andavano perfetti i pampers sensitive (conf. gialla) taglia 1. Secondo me, sopra i 2 chili va bene, sotto, non saprei.

Katia e Andrea: Io per Teresa che quando l'ho portata a casa pesava 2.200 ho usato gli Huggies New Born (che partono dai 2 kg) e mi sono trovata benissimo. Io li prendevo all'Esselunga.

Kaky76: Aurora pesava 1760 e Matteo 2190 perciò all'inizio ho usato i Pampers micro sia in ospedale che a casa. Ho chiamato il numero verde per conoscere le farmacie della mia zona che li vendono. Sono ottimi ma costano circa 9.00 euro a confezione. Appena hanno preso un pò di peso sono passata ai Pampers sensitive e mi sono trovata benissimo perchè sono adatti alla pelle delicata dei neonati.


Ultimo aggiornamento 23 Luglio 2008

Torna alla pagina precedente